Immigrati presso la struttura del Centro Alzheimer all’Infernetto

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Masi (FI) : “A Marzo l’Assessore Droghei, in pompa magna, ha inaugurato il Centro Alzheimer dell’Infernetto. Oggi risulta che tale centro stia ospitando immigrati, all’insaputa delle Istituzioni locali e dei cittadini. Un comportamento inaccettabile, che dimostra, ancora una volta, come … Continua a leggere

La scuola Doremidiverto diventa un centro accoglienza

MASI (FI) : “Marino e Tassone continuano imperterriti a governare “contro” la città. La decisione di creare un Centro Accoglienza presso l’ex Colonia Vittorio Emanuele III, al posto della scuola. dimostra la pressa pochezza con cui si amministra. Ma sarebbe immaginabile un centro accoglienza a Palazzo Pitti a Firenze? Abbiamo un delegato al turismo, cosa pensa? Che spostare la caritas di pochi metri o ingrandirla, lì sul Lungomare, nel plesso più prestigioso del territorio, possa portare turisti e sviluppo o che in questo modo si riqualifichi il quadrante? È vergognoso che non si tenga in considerazione il fatto che lì vicino ci siamo plessi di scuole primarie. Su questo punto l’opposizione di Forza Italia, nelle sedi preposte, sarà ferma e decisa. Ci auguriamo che si apra davvero un serio confronto e si faccia un passo indietro sulla questione”.

Ricominciamo dalle idee

La costruzione di una nuova Forza Italia non può prescindere dal confronto dialettico, dall’ascolto della nostra base elettorale, dal dibattito acceso su quale dovrà o potrà essere il futuro del centro destra italiano. Per questo partiremo con un programma di incontri ed eventi che avrà per tema la formazione, l’organizzazione e la definizione della scala di valori che ci accompagnerà nella sfida più difficile degli ultimi vent’anni. Qualche tempo fa in un articolo scrissi “Il vento di cambiamento parte da Ostia”, da qui con la collaborazione di tutti i dirigenti e i militanti daremo vita ad una fucina di idee che apporterà un valido contributo alla visione del partito romano e nazionale. Saranno coinvolti alcuni giovani amministratori e dirigenti che si sono contraddistinti in questi anni per spirito di iniziativa e sacrificio e hanno saputo lavorare nei territori di tutta Italia, permettendo a FI di avere una base da cui ripartire, più radicata e più forte. Saranno altresì coinvolti gli uomini di spessore e di esperienza che hanno caratterizzato negli anni il meglio della nostra esperienza politica.
C’è ancora molto lavoro da fare e lo faremo insieme.

MARIACRISTINA MASI